VULK ’ KANIKO, IL VINO DELL’ETNA

PER NATALE CANTINA URBANA® PORTA LA SICILIA A MILANO E PRESENTA VULK ’ KANIKO, IL VINO DELL’ETNA

Il nuovo progetto del Wine Collective: un vino in edizione limitata creato sulle pendici del vulcano siciliano e affinato a Milano

Sul Naviglio Pavese è quasi Natale e noi ci prepariamo a festeggiarlo al meglio, presentando VULK ’ KANIKO: un’edizione limitata di 1.000 bottiglie del vino dell’Etna, un rosso 100% Nerello Mascalese che sarà disponibile dal 1 dicembre.


Sintesi perfetta del lavoro e della vision di Maninude, lo spin-off di Cantina Urbana® costantemente impegnato in un lavoro di scoperta dei migliori vigneti in tutta Italia, alla ricerca di uve e materie prime di qualità per portare a Milano il meglio del panorama enologico del nostro Paese, il vino dell’Etna è un progetto il cui atto di vinificazione in città è solo la conclusione di questo percorso e il racconto di luoghi, storie e persone.

Presentato in un’edizione limitata di 1.000 bottiglie, è il risultato di un lavoro a quattro mani con il vigneron Filippo Mangione nella località di Passopisciaro, una delle zone più rinomate sulle pendici dell’Etna per la produzione di vino. Inoltre, per mantenere e preservare l’unicità del Genius Loci, le uve non sono state portate a Milano ma vinificate in loco per poi essere affinate e imbottigliate in città.

“Frutto di un tesoro di uve minuscolo - racconta Michele Rimpici, fondatore di Cantina - e quasi inaccessibile, viti centenarie coltivate da mani esperte che di generazione in generazione si tramandano i segreti del terroir unico delle pendici del vulcano attivo più grande d’Europa, questo vino è un 100% Nerello Mascalese. Dopo la vendemmia tardiva, a metà ottobre, le uve sono state trattate secondo la filosofia propria di tutti i vini di Cantina Urbana: attenzione massima alla qualità, zero intervento chimico, un accompagnamento dolce e attento della naturale trasformazione dell'uva in vino. Proseguendo con la fermentazione in piccoli mastelli aperti di largo diametro e bassa capienza, riprendendo lo stile millenario della fermentazione in palmento e la svinatura, le uve sono state lasciate a riposare in botti di acciaio per consentire lo svolgersi della fermentazione malolattica, indispensabile per smussare la massa acida incredibile, ma preziosa, che il suolo minerale e l'altitudine imprimono al mosto. Il lungo affinamento, sei mesi in barrique di rovere francese per levigare naturalmente l'irruenza dei tannini varietali, ha preparato il vino al riposo in bottiglia... e alla degustazione di un prodotto di qualità, dalla Sicilia a Milano!".

Schermata_2019-11-25_alle_14.24.22.png

Per info e prenotazioni eventi@cantinaurbana.it / tel. 02 27014347

RESTA CONNESSO

Iscriviti alla nostra Newsletter

Scopri in esclusiva le news di Cantina Urbana.
Ogni settimana tante novità, eventi e il nostro buon vino!

E-mail*